Sinistra moderata

Secondo il prof. Brunetta la sinistra prepara il colpo di Stato. Si possono leggere alcuni estratti della raffinata analisi dell’insigne economista in questo articolo. Come al solito l’eloquio è colto ed elaborato, mai sopra le righe e soprattutto forbito ed educato. La complessità delle argomentazioni potrebbe far sfuggire il nesso con l’attuale quadro politico del paese ma il fine pensatore ci ha abituati ad una visione ampia, che si proietta verso il futuro, incurante delle inezie che popolano la politica nostrana ormai adusa ad un linguaggio scurrile e irrispettoso. Il prof. Brunetta vola alto, a discapito di una élite che naviga a vista e che è ormai logorata dal malcostume e dall’incapacità di distinguere tra interesse pubblico e voglie private, una élite avvezza ai proclami ed alla disperata ricerca dei consensi con frasi ad effetto e scarsa lungimiranza.
Sicuramente il paese beneficerebbe non poco se un simile pensatore potesse occupare un posto di rilievo nel governo, magari potrebbe porre rimedio ai devastanti effetti dell’azione politica di un suo omonimo.

***

Paolo Ferrero chiede per il ministro “l’antidoping”, definendo le sue dichiarazioni “perfettamente in linea con un governo para-fascista, xenofobo e razzista, degno di annoverare uno come Brunetta nella propria compagine”.

Questa è la prova che la cosiddetta sinistra radicale è sempre più moderata, altrimenti avrebbe chiesto l’antirabbica!

Annunci

Autore: Antonio

Potevo nascere ovunque ma solo nel mio Salento potevo venire al mondo, da generazioni di contadini che hanno lasciato le loro impronte tra gli alberi di ulivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...