Restore dignity to Italy / Restituisci dignità all’Italia

My Prime Minister’s behavior is no longer tolerable. As member of the international community and citizen of my country, I claim my right to publicly condemn Berlusconi’s unbearable behavior, which causes me deep awkwardness. My country, now object of derision in international media, is the hostage of a person who keeps showing off his lack of ethics. I no longer want to be represented by this person and want Italy to regain its dignity. I am ashamed!

***

Il comportamento del mio presidente del consiglio è ormai insostenibile. Come membro della comunità internazionale e cittadino del mio paese rivendico il mio diritto di condannare pubblicamente l’insopportabile comportamento di Berlusconi che mi causa profondo imbarazzo. Il mio paese, deriso dai media internazionali, è ostaggio di una persona dai comportamenti inqualificabili. Io non voglio più essere rappresentato da questa persona e voglio che il mio paese riguadagni la sua dignità. Io provo vergogna!

***

If you agree with my message share it / Se sei d’accordo con questo messaggio condividilo.

Se non lo hai già fatto firma l’appello di Libertà e Giustizia.

Annunci

Autore: Antonio

Potevo nascere ovunque ma solo nel mio Salento potevo venire al mondo, da generazioni di contadini che hanno lasciato le loro impronte tra gli alberi di ulivo.

14 thoughts on “Restore dignity to Italy / Restituisci dignità all’Italia”

  1. Non l'ho mai votato, ho capito chi era da quando gli fu data la possibilità di padroneggiare con le sue televisioni private, gli italiani potevano benissimo capire chi era dal processo Previti. Non capisco la raccolta delle firme e le indignazioni. Ho sempre firmato tutti gli appelli di Amnesty, in quei casi le firme sono indirizzate ad una autorità che può prenderne atto. Delle firme contro Berlusconi chi dovrebbe prenderne atto? Lo stesso Berlusconi? Sta a capo di un govenro per mandato elettorale ed a capo di un partito di sua proprietà; l'unico modo per mandarlo via sono le elezioni anticipate.
    Io mi vergogno per tutti gli italiani che lo hanno votato e sono preoccupato perchè non si è ancora realizzata una unità di intenti nella sinistra di questo paese, unità necessaria anche per proporre al centro una politica alternativa.

  2. Piccola curiosità: sono appena stato insultato sul mio blog da un povero idiota di vigliacco anonimo che come pretesto citava, e copiava/incollava, il commento che ho lasciato proprio qui stamattina, ma ora torno qui e il mio commento è sparito. Che succede? Sei sotto attacco di hackers berlusconiani?

  3. Caro Antonio, devo ammettere di essere d'accordo con River e con Francesco. E penso tu abbia almeno intuito il mio disprezzo assoluto verso questo presidente. Ma ancora non esiste una opposizione unita, ancora sono tanti a rimanere berlusconiani. E c'è la Lega.
    Ciao,
    Lara

  4. L'appello che ho pubblicato è girato, con qualche variazione, in diversi istituti di ricerca. In quell'appello si faceva riferimento all'imbarazzo per la situazione italiana, che di politico ha ormai ben poco, in chi per lavoro incontra colleghi stranieri che trovano incredibile come mai una simile situazione duri così a lungo nel nostro paese.
    Capisco le vostre perplessità sul valore di queste iniziative, ma da parte mia c'è l'esigenza di dire forte e pubblicamente che non mi sento rappresentato dall'attuale Governo e non parlo solo dei miserabili festini ma di una manifesta incapacità di governare, del disprezzo delle istituzioni da parte del signore che occupa palazzo Chigi, e via e via e via, capirete benissimo quindi che i miei motivi di vergogna sono abbastanza datati e forse non ha torto anellidifum0 quando li spinge fino agli anni '80. Neanche io ho mai votato un soggetto simile e ricordo ai tempi della sua 'discesa in campo' che sapevo già abbastanza delle sue 'fortune' e del modo in cui le aveva fatte. A quanti, tra i cosiddetti intellettuali, hanno creduto che portasse la 'rivoluzione liberale' ho dedicato un post (con una lunga citazione che abbassa lo share!), ma sono convinto che bisogna ricordare sempre che il reato di truffa va ascritto al truffatore e non al truffato. Cari Francesco e Lara, l'opposizione…voi mettete il dito nella piaga!
    Grazie per i vostri commenti e benvenuti a quanti hanno visitato per la prima volta questo blog. Un grazie particolare va a Zio Scriba per i motivi che io e lui sappiamo….
    «Fama di loro il mondo esser non lassa
    misericordia e giustizia li sdegna
    non ragioniam di lor, ma guarda e passa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...