Notti estive

perseidi

Inspiegabile,
come un allarme disperato
in una notte umida d’estate
che inganna i circuiti elettrici.

Uno squarcio nel silenzio
e non puoi chiudere le finestre
che il caldo è soffocante.

Così si viene al mondo,
da una lacerazione nel buio
e il sonno è già andato via.

Poi all’improvviso,
quando ormai non l’aspetti,
torna il silenzio.

Così si va via dal mondo.

Annunci

Autore: Antonio

Potevo nascere ovunque ma solo nel mio Salento potevo venire al mondo, da generazioni di contadini che hanno lasciato le loro impronte tra gli alberi di ulivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...