Notti estive

perseidi

Inspiegabile,
come un allarme disperato
in una notte umida d’estate
che inganna i circuiti elettrici.

Uno squarcio nel silenzio
e non puoi chiudere le finestre
che il caldo è soffocante.

Così si viene al mondo,
da una lacerazione nel buio
e il sonno è già andato via.

Poi all’improvviso,
quando ormai non l’aspetti,
torna il silenzio.

Così si va via dal mondo.

Prima di leggere Chinaski

bukowsky1

Non è lettura da affrontare alla leggera,
prima
devi bere qualcosa di forte,
un infuso
da preparare con cura
mentre ascolti Čajkovskij.

Alcol e fiele,
in dosi misurate.
Il primo
abbondante
di qualità scadente
il secondo
attento,
poco più
di quanto ne sopporti
poco meno
di quanto ti ucciderebbe,
aggiungi
poesia
e
bestemmie
quanto basta
lascia macerare al buio
in silenzio
per una vita
e un giorno,
poi bevi la pozione d’un fiato,
spera di rimanere in vita
distrutto
quanto è necessario
per vomitare l’anima sulla strada,
tra ladri
barboni
puttane
e altri santi.

Ora puoi leggere le poesie di Bukowski
per rubare
alla morte
5 dannati minuti
e molto
di più.